Mikro

Mikro nasce da una serie di riflessioni sulle donne, sulla moda e sulla nostra società.  L’idea di base è quella di dare una nuova visione del corpo femminile che supera gli antichi stereotipi per cui la donna deve essere… la donna come l’uomo è quello che vuole essere. Senza imposizioni.
Il logo rappresenta la macchia del caffè lasciata dalla tazzina sui fogli da disegno. Simbolo ricorrente negli anni per il designer ora sinonimo  di lavoro e sacrifici. E’ anche ricordo di una tradizione famigliare che lo vedeva quotidianamente prendere il caffe alle 16.00 con la madre, una pausa dove raccontarsi in 10 minuti (tempo del caffè e della sigaretta) in modo schietto e senza tanti preamboli.

Mikro stems from a series of reflections on women, fashion and on our society. The basic idea is to give a new vision of the female body that exceeds the old stereotypes that women should be … the woman as the man is what he wants to be. Without impositions.

The logo is the stain left by a cup of coffee on sheets of drawing paper; a recurring symbol over the years for the designer, now synonym of work and sacrifices. It is also symbolic of a family tradition that saw him take daily coffee at 16.00 with his mother, a break which tell in 10 minutes (coffee and cigarette) forthrightly and without preamble.

 

Mikro oltre a essere l’anagramma di Mirko (Frignani) rappresenta anche quello spazio che si crea tra gli abiti e il corpo; l’intimità.
Il brand è caratterizzato da forme morbide che lasciano spazio (intimità) tra il corpo e i tessuti. Tessuti  e colori come le persone subiscono numerosi pregiudizi.
Nelle collezioni MIKRO è possibile trovare il più classico dei tessuti cosiddetti maschili affiancato a quelli più “femminili”, oppure tessuti dall’aspetto povero legati a tessuti più pregiati, colori neutri che ricordano la natura a contrasto con colori più sintetici.
Un brand che va contro qualsiasi forma di preconcetto e che supera l’idea che abbiamo dell’abbigliamento: vestirsi non solo di tessuti ma di concetti, poesia, arte, idee e sensazioni.

Mikro besides being an anagram of Mirko (Frignani) is also the space that is created between the clothes and the body; intimacy. The brand is characterized by soft lines that leave room (intimacy) between the body and tissues. Fabrics and colors as people undergo numerous prejudices.

In MIKRO collections you can find the classic fabrics so-called male joined to the more “feminine”, or fabrics with poor associated with the finest fabrics, neutral colors reminiscent of nature in contrast to synthetic colors.

MIKRO is a brand that is against all forms of prejudice and that goes beyond the idea that we have of clothing: dress not only in textiles but concepts, poetry, art, ideas and feelings.

The designer

Mirko Frignani nasce a Montecchio Emilia in provincia di Reggio Emilia nel febbraio dell’ 85’. Dopo le scuole superiori frequenta un corso post diploma finanziato dalla famiglia Maramotti che gli permette di lavorare per un anno come assistente stilista nel gruppo Max Mara. Per ampliare le sue conoscenze decide di intraprendere la carriera universitaria presso Naba Milano dove consegue la laurea cum laude in fashion and textail design. Collaborazioni con A-lab Milano, Coliac di Martina Grasselli, Jenny Monteiro e come stylist per shooting con Agnes Weber photographer.

Mirko Frignani was born in Montecchio Emilia in the province of Reggio Emilia on February of ’85’. After high school he attended a postgraduate degree funded by the Maramottis  which allowed him to work for a year as an assistant designer in the Max Mara fashion group. To expand his knowledge, he decided to pursue a college career at Naba Milan where he graduated cum laude in fashion and textile design. He has collaborated with A-lab Milano, Coliac Martina Grasselli, Jenny Monteiro and as stylist, shooting with photographer Agnes Weber.

MIKRO_PORTRAIT_GRAY_1sito